A Conegliano tutti in marcia per la salute!

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Pieno sostegno ai cittadini di Conegliano che domani, giovedì 20 luglio, sceglieranno di marciare pacificamente per le strade della città per chiedere al sindaco Fabio Chies di bandire completamente l’uso dei pesticidi chimici nel comune.

L’iniziativa, che parte dagli abitanti di Collabrigo, una frazione tra le colline che circondano la cittadina veneta, nasce dal fatto che queste famiglie non possono più continuare a chiudersi in casa e aver paura di quello che c’è nell’aria, a causa dell’irrorazione delle viti con i terribili pesticidi. Questa marcia è importante non solo per contestare l’utilizzo indiscriminato di questi veleni ma anche per affermare con forza il proprio diritto alla salute.

Partecipare è essenziale soprattutto in vista del referendum comunale che si terrà in autunno: sarebbe il primo in città in materia e il Consiglio comunale sarà tenuto a prendere atto del risultato se prevarranno i sì per l’abrogazione.

coneglianomeme

L’esperienza del referendum promosso dai gruppi di cittadini di Malles, in Val Venosta, che ha bloccato l’uso dei pesticidi, ha dimostrato che abbiamo un’arma veramente importante, se la vogliamo usare, che è quella della partecipazione.

I cittadini uniti possono ottenere il cambiamento, anche nelle piccole realtà, questo è il potere della partecipazione cittadina. Le Istituzioni sono al servizio dei cittadini e devono agire per il loro bene! #StopPesticidi

Ti potrebbe interessare anche


Partecipazione: per noi non è uno slogan ma la linfa vitale del MoVimento 5 Stelle

Quando ci si appassiona ad un’idea e questa diventa parte integrante della tua vita, il tempo scorre velocissimo. Me ne sono reso conto ieri a Trieste,  dove in tanti abbiamo festeggiato i dieci anni del V-Day. In effetti sono già passati 10 anni dal primo V Day dell’8 settembre in cui come fondatore dell’allora gruppo … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Ecco perché l’economia circolare è sviluppo economico e sociale

L’economia circolare ci riguarda tutti: riguarda l’ambiente, le realtà aziendali, i loro modelli di lavoro, l’intera catena industriale. Si tratta di una rivoluzione ambientale, economica e culturale che chiama in causa produttori, consumatori, politici, enti governativi e, soprattutto, i cittadini. La crisi economica ci ha mostrato come lo sviluppo economico non coincide necessariamente con la … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


La tua firma per fermare il glifosato!

Ultime ore per firmare contro l’uso del glifosato in Europa: oggi siamo più di un milione a chiedere che questo pesticida sia bandito per sempre dall’Europa, siamo in più di un milione a chiedere alle itituzioni europee un’agricoltura più sostenibile e responsabile! Il glifosato è il simbolo di quella agricoltura industriale e intensiva, basata sull’uso … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Rigassificatore nel nord Adriatico: l’opera non è nelle strategie dell’UE

Che senso ha appoggiare un’opera che non figura nemmeno nella strategia della Commissione europea? Ci lamentiamo che l’UE spesso impone obblighi e vincoli contro la volontà popolare: per una volta che ciò non avviene, e che la voce dei cittadini è stata ascoltata, sono proprio le autorità nazionali a tradirla? La presidente Serracchiani si faccia … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare